sabato 7 dicembre 2013

Un paio di sogni per l'anno prossimo (e anche oltre)

Lo so che mancano ancora tre settimane alla fine dell'anno, però, per non concentrare tutto nel post finale del 2013, comincio anticipatamente a fare programmi per il 2014.
A fine dicembre esporrò la situazione in modo pragmatico e parlerò di dati concreti, come impone il buonsenso.
Ma siccome - almeno per questo fine settimana - voglio accantonare stò benedetto buonsenso che si sta rivelando indispensabile per affrontare le problematiche quotidiane ma al tempo stesso raffredda troppo emozioni e sogni rendendo l'esistenza un po' insipida; ebbene, oggi do spazio al quasi impossibile: dichiaro pubblicamente i miei desideri per l'anno venturo (s'intende quelli materialmente fattibili e tutt'altro che irrealistici).

-illustrare un mio libro
I libri illustrati sono una delle mie passioni. Mi piacerebbe vedere "Iperbole" o "Romanzo sensazionale" corredati da una decina di illustrazioni di alta classe... Purtroppo io non sono un disegnatore, ma spero sempre di incontrarne uno che sappia integrare le mie pagine scritte con adeguate immagini. Se avessi maggiori disponibilità economiche avrei già provveduto a ingaggiare un artista, può darsi che l'anno prossimo riesca a trovare la cosiddetta occasione per dar vita a questo desiderio senza spendere una cifra superiore alle mie possibilità.

-organizzare un evento letterario
Molti bloggers hanno dato vita a concorsi a tema, round robin di scrittura, gare di poesia e quant'altro. Sono iniziative utili per favorire l'incontro e il confronto tra noi scribacchini, tanto è vero che ho spesso (non sempre purtroppo) partecipato.
Non mi sento all'altezza di recitare il ruolo dell'organizzatore, però può darsi che alla fine decida di tentare ugualmente...

E questi sono i miei sogni non impossibili. Per quelli che lo sono eccome, beh, magari ne parlerò in un altro post.

15 commenti:

  1. Sono davvero "possibili".. ce la farai.. o almeno ti auguro sinceramente di farcela! ;)

    RispondiElimina
  2. Molto possibili... ti auguro che si aver in o, in particolare il primo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aver in o è un regalo del correttore automatico! Ovviamente volevo scrivere avverino. :)

      Elimina
  3. se li hai messi per iscritto è perché ci tieni, e se ci tieni li puoi realizzare! Purtroppo non sono un illustratore (col disegno ci faccio poco), ma se dovessi organizzare qualcosa di 'letterario', magari mi... torna la penna!

    RispondiElimina
  4. Ti auguro che si realizzino entrambi.

    RispondiElimina
  5. Se ho organizzato un concorso io, può farlo chiunque! Ti invito a provare, se riesci a catturare l'interesse posso assicurarti che ti divertirai molto! E sarà faticoso. ^^
    Ti auguro di incontrare un artista adatto!

    RispondiElimina
  6. @ tutti : grazie per l'incoraggiamento, spero davvero di materializzarli entrambi :-)

    RispondiElimina
  7. Spero davvero che si realizzino... e di essere in grado di partecipare al tuo concorso...

    RispondiElimina
  8. Illustrare un libro, o comunque occuparsi di un progetto per immagini e non solo per parole, è anche uno dei miei propositi per l'anno venturo!
    Concordo con te riguardo a questo sogno/passione.

    RispondiElimina
  9. :-)
    Sono desideri belli, semplici (in un certo senso) e tutt'altro che impossibili da realizzare!
    Ti auguro di farcela, ma ricordati che dovrai impegnarti anche tu perché si realizzino, anche la cerca di un disegnatore (io mi ci diletto, ma non sono in grado di darti una mano da quel punto di vista).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ci vuole comunque il mio impegno. Il guaio è che mi sto un po' ripiegando su me stesso, ma cercherò di scuotermi.

      Elimina