martedì 18 marzo 2014

I dieci film della vergogna

Visto che ho già espresso la mia anti-cinefilia nel terzultimo post di questo blog, tanto vale autosputtanarmi del tutto aderendo al post virale che ho scoperto tramite Acalia Fenders, ovvero la lista dei dieci film "della vergogna". Possono essere definiti tali tutti quei film che non sono certo dei capolavori, che hanno evidenti difetti, che non potrebbero mai essere citati fra i film da salvare, eppure ti piacciono ugualmente. Non vale citare pellicole di discreta qualità, devono essere indiscutibilmente filmetti nazional-popolari o tamarrate kitsch.
Questo è il mio elenco:

10 - Qualunque film con la coppia Bud Spencer & Terence Hill
Penso che non servano troppe spiegazioni, e neppure giustificazioni: sarete sicuramente indulgenti.
... o no?

9 - Pretty in pink
Qua c'entra la nostalgia canaglia, il ricordo di quando ero adolescente e talvolta mi capitava di vedere certe commediole giovanili americane altamente sconsigliate ai maggiori di diciotto anni in cui la protagonista buona era sempre la dolce e sfigata Molly Ringwald. Ma il merito è anche della canzone degli Psychedelic Furs che da il titolo al film: è decisamente easy listening, però la ricordo con piacere per motivi personali che vanno al di là dei suoi meriti musicali.
(Per inciso: il vestito rosa che lei si confeziona da sola e che tutti ammirano, in realtà fa davvero cagare).

8 - Yattaman
Anche qui è tutta colpa della nostalgia, in questo caso addirittura dell'infanzia. Quando ero bimbo (proprio al termine dell'infanzia in realtà) ho visto tutti gli episodi della serie animata, e rivedere da adulto gli stessi personaggi interpretati da attori in carne e ossa che comunque sembrano cartoni animati...
Demenziale oltre ogni limite. Però mi è piaciuto.

7 - Tre uomini e una gamba
Aldo Giovanni e Giacomo al loro esordio cinematografico...
Siate comprensivi, suvvia ;-)

6 - 300
La madre di tutte le tamarrate. Però, onestamente, non riesco a non apprezzare il suo stile così prepotentemente fumettistico. E poi ha il vantaggio di ringiovanirmi: se mi capita di vederlo sono costretto a fare finta di essere tornato quindicenne.

5 - Scontro fra titani
Ecco un'altra tamarrata di proporzioni colossali. Elencare i difetti sarebbe facilissimo. Eppure, quelle citazioni degli effetti speciali anni '60 con gli scorpioni giganteschi... 

4 - Strange days
In realtà non penso affatto che abbia punti deboli. Secondo me è un un gran film, ma visto che sua eccellenza Moretti Nanni I, sovrano indiscusso dell'impero di Snobistica Cinefilia, lo ha nominato all'interno di una sua pellicola definendolo "una cazzata memorabile", allora lo inserisco nella lista. Ma continuo a considerarlo un gran film, altro che vergogna.

3 - Superman III
Nella serie dei film ispirati a Superman con l'indimenticabile Christopher Reeve, questo è sicuramente il più debole. Sceneggiatura da commedia buffa, peraltro esasperata dalla macchiettistica presenza di Richard Pryor. Praticamente indifendibile.
Ma mi è piaciuto lo stesso.

2 - Independence day
Parafrasando una battuta tratta da un film con Robert De Niro e Al Pacino, se qualcuno si rivolgesse a questa pellicola gli potrebbe dire: "Sei solo retorica e CGI".
Vero. Inoppugnabile. Però certe scene, tipo quella in cui Will Smith da il suo personale benvenuto all'alieno cattivo...

1 - I film più scadenti della serie su Fantozzi
All'inizio fu intuizione. I primi due in particolare sono stati rivalutati persino dalla critica. Poi però sono diventati una serie in brutta copia, una semplice rincorsa agli incassi al botteghino. E pur tuttavia, anche se probabilmente non li rivedrei una seconda volta, ammetto che quando sono stati trasmessi per la prima volta in televisione non ho resistito alla tentazione.
Ebbene sì.

22 commenti:

  1. Ho provato a pensarci, Ariano, ma mi è venuto il mal di testa. Di sicuro Fantozzi ma anche i film con Renato Pozzetto. Il resto per ora buio totale... sarà perché sono un accanito cinefilo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sei un cinefilo non potrai mai scrivere un post del genere senza provare sensi di colpa. Lungi da me spingerti verso l'apostasia :-D

      Elimina
  2. la quoto in pieno questa top... in più i primi film di Diego Abatantuono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li vedevo, ma non ci impazzivo. Sono contento che il buon Diego abbia cambiato stile ;-)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Scommetto che "300" è uno dei condivisi. Ci ho preso?

      Elimina
    2. Sì, anche se dopo aver letto la graphic novel ho ridimensionato molto il film. :)

      Elimina
  4. Questa lista mette a nudo gli scheletri cinematografici nell'armadio. La mi è abbastanza tosta ma vedo che anche la tua non scherza :D

    Bud Spencer e Terence Hill non li ho mai sopportati (se non per il fatto che Terence Hill ad andare a cavallo era qualcosa di stupefacente! Quei film potrei vederli solo per le scene che includono equini) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ovviamente anche per i film "della vergogna" vale comunque il gusto personale.
      Io non ho mai sopportato i film con Thomas Milian, neppure quando ero più giovane, eppure ci sono tanti che li adorano.

      Elimina
  5. Detasto tutti i "PANETTONI", provo un odio viscerale verso i fratelli Vanzina, usurpatori di un nome più nobile.
    Dei film di Vincenzo Salemme, mi son bastati i trailer per deprecare il suo spirito e la sua recitazione.
    Altri autori italiani non posso citarli, altrimenti sforerei alla grande il tuo numero 10.
    Cristiana


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui veramente si parla di film scadenti (o comunque mediocri) che tuttavia ti sono piaciuti. C'è qualche pellicola scadente che in qualche modo ti è comunque rimasta nel cuore, magari per motivi personali?

      Elimina
  6. Non ho una mia lista particolare anche perché penso (se ho capito bene il giochino) che un film se è bello per me... mi piace e non vado a cercarmi altri pareri. Insomma: a chi non piace come a me, peste lo colga, come diceva quella famosa pubblicità! Se un Fantozzi di quarto grado mi fa ridere, lo vado a rivedere comunque e lo ammiro perché fa ridere. Anche i cinepanettoni dovrebbero far ridere, ma a me neanche quello, quindi penso che un 'fantozzi' valga molto più di un 'banfi-desica', per il semplice fatto che mi fa ridere. Io adoro quasi tutti i film anni '70-'80 di polizia-malavita (franco nero, g.m. volontè e commissari vari) e anche i tomasmilian-bombolo: la maggior parte forse solo perché ci sono le pantere verdi della pula che a sirene spiegate corrono nel traffico o la gente che beve il cynar nei bar senza doversi sorbire il tv al plasma a tutto volume. Come vedi i miei criteri di bellezza-bruttezza sono tutt'altro che oggettivi e condivisibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Penso che il piacere o meno di un film (o di ogni altra cosa) a livello individuale è sempre un dato non oggettivo.
      I cosiddetti "dati oggettivi" vengono codificati per avere un minimo di criterio per giudicare qualcosa a livello estetico ed espressivo con metodo, però alla fine una cosa piace perché piace, punto, senza dover elencare le caratteristiche tecniche che la fanno piacere.

      Elimina
  7. Che nostalgico...Yattaman!

    RispondiElimina
  8. Le vedevo tutte le serie "time bokan"... Anche Yattodettaman, e anche quella dei gardiani dello spaziotempo.

    RispondiElimina
  9. È un elenco fantastico. :)
    Ammetto di aver visto solo tre Uomini e una gamba (eccellente), Strange Days (bellissimo checché ne dica Moretti) e Independence Day (che trovo ancora riuscitissimo, con tutte le sue trashate).
    Ricordo che tempo fa compilai un elenco simile (lo trovi QUI), e, come vedrai, ci sono alcune perle di cui forse dovrei vergognarmi, ma... ;)

    RispondiElimina
  10. Condivido assolutamente Strange Days, che trovo un film meraviglioso nella sua crudezza e brutalità. E anche Tre uomini e una gamba che è uno dei film più divertenti che abbia mai visto e che rivedo ogni volta che lo passano, anche se lo so a memoria...
    Non sapevo avessero fatto un film di Yattaman, ma i cartoni li guardavo anche io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film di Yattaman è uguale ai cartoni, ha solo attori in carne e ossa :-)

      Elimina
  11. Ahahahaha! Indipendence day ho provato 3 volte a guardarlo e 3 volte m sono addormentata dopo 10 minuti :p

    Adoro 3 uomini e una gamba (e Giovanni, del trio, è un mio vicino di casa!)

    300 mi è piaciuto un sacoc nonostante tutti gli "errori" storici e altre cose (e lovvo Serse)

    Scontro tra titani mi sa che lo confondo con un altro film INGUARDABILE…

    RispondiElimina
  12. Ah, un mio amico generosissimo mi ha regalato il DVD di yattaman… visto che gli era piaciuto moltissssimo (eeehhh) e io non l'ho ancora guardato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se guardavi il cartone potrebbe non dico piacerti ma almeno suscitarti nostalgia. Se non ti piaceva neppure il cartone, beh, non credo che lo apprezzerai ;-)

      Elimina