domenica 3 maggio 2015

Presentazione del racconto a puntate

Come avevo annunciato il mese di maggio nel mio blog sarà occupato da un racconto a puntate, uno dei racconti relativi all’ebook sul quale sto lavorando. Chiunque si era dichiarato disposto a leggermi e stroncarmi ha la sua grande occasione ;-)
Come già detto i protagonisti di questo progetto sono appunto gli scrittori, gli imbrattatori di carta, gli esternatori di idee, i narratori di emozioni, gli inventori di trame, i cronisti della realtà trasfigurata nella finzione.
Faccio un po’ di spoiler specificamente al racconto che sto per pubblicare sul blog. La narrazione è ambientata in Argentina e ciò costituisce un mio piccolo omaggio a Jorge Luis Borges, uno dei miei autori preferiti. Il grande letterato argentino continua ancora oggi a essere un punto di riferimento centrale per la letteratura del suo paese, tanto è vero che lo scrittore contemporaneo César Aira riferendosi a un altro pur grande autore argentino come Julio Cortázar lo ha definito "un Borges meno bravo".
Perché cito proprio questo aneddoto che ha il gusto di una critica?
Lo capirete leggendo il racconto. Appuntamento fra pochi giorni ;-)

14 commenti:

  1. Cercherò di stare al passo con la pubblicazione... vediamo.... hai già deciso il numero di puntate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, saranno 4 puntate tra l'8 e il 20 maggio.

      Elimina
  2. Proverò a starti dietro, primo perché io adoro Cortazar, secondo perché voglio un assaggio di quello che scrivi prima di dedicarmi al libro che ho scaricato (e che, per ora, è messo in coda in attesa della conclusione di altre letture avviate!). :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la fiducia :-)
      In realtà Cortazar c'entra poco, il riferimento a un confronto fra lui e Borges serviva solo a introdurre il tema delle dispute letterarie e dei modelli di riferimento degli scrittori, che è il fulcro del racconto che apparirà nei prossimi giorni.

      Elimina
  3. Se il livello è lo stesso delle avventure del commissario, non ti stroncherò di certo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un racconto di genere diverso e con una contestualizzazione meno sociale rispetto a quello precedente.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Altro posto in prima fila riservato ;-)

      Elimina
  5. Sì, ci sono anch'io, impaziente come sempre di leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di essere all'altezza delle aspettative.

      Elimina
  6. Ora lo leggero con calma. Non vedo l'ora...

    RispondiElimina