venerdì 19 febbraio 2016

Non-programma per il 2016

Per l'anno in corso sono intenzionato a prediligere una parola programmatica già eletta da altri bloggers: leggerezza.
Il mio 2016 (come scribacchino, sia chiaro) non voglio prenderlo sul serio. In effetti anche negli anni precedenti ho sempre avuto un approccio light, però ho tentato anche qualcosa di impegnativo.
Quest'anno neppure ci provo, forse inconsciamente influenzato dalla superstizione dell'anno bisesto inevitabilmente funesto, quindi inadatto a ogni progetto ambizioso. L'unico vero obiettivo che mi pongo da qui a dicembre è dare un sequel al più scanzonato dei miei ebook, quello con protagonista l'improbabile detective Andrea Arcani.
Poi, a breve vorrei presentare ufficialmente "Storie di scrittori", un ebook sul quale ho lavorato lo scorso anno e che in effetti è pressoché ultimato, necessitava solo di alcune rifiniture che spero di concludere prima della fine del mese.
Anche per quanto riguarda le letture, evito accuratamente di lanciarmi in proclami tipo: "Finalmente leggerò Anna Karenina e Il Maestro e Margherita". É più verosimile prevedere che nei prossimi mesi mi limiterò a romanzi con un grado di intensità emotiva e intellettuale assai contenuto.
Spero inoltre di elaborare qualche ulteriore idea per dare spazio a Writerman, che preme costantemente per salire sul palcoscenico del blog a rubarmi la scena e difficilmente si accontenterà della comparsata sanvalentiniana di pochi giorni fa ;-)
Infine, farò del mio meglio per continuare a frequentare la blogosfera. Posso garantire che visito costantemente i blog amici: anche se non sempre lascio dei commenti, la mia presenza almeno come lettore non manca mai. Ma mi impegno a commentare di più, su questo posso sbilanciarmi. In genere evito di lasciare commenti quando non ho davvero nulla di attinente da dire, ma mi sono reso conto che anche parole banali fanno sempre piacere al blogger che le riceve, quanto meno come segnale di attenzione per la sua attività, perciò mi impegnerò in tal senso.
E allora pronti-partenza-via, il 2016 entra nel vivo!

30 commenti:

  1. Bene, bravo. Andrea Arcani mi piace molto, te l'ho già detto. In merito alle visite spero di rientrare tra le tue tappe. Bene, bravo, bis. Però, belin... questo 2016 non mi piace mica tanto. Troppi casini, spero di uscirne vivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei già adesso una delle mie "tappe" principali nella blogosfera.
      Riguardo il 2016, beh, come hai visto per me è iniziato male. Ma non è un problema, basta che poi finisca bene ;-)

      Elimina
    2. Grazie Ariano. Per il resto ti capisco bene, tu con la mamma io con uno dei miei figli, speremmu ben. Ribadisco il piacere che mi ha dato leggere le avventure di Andrea Arcani.

      Elimina
  2. Beato te. Io non scrivo una riga da mesi e mesi. Avrei un ebook da correggere fermo da altrettanti mesi. Proprio... m'è passata la voglia di comunicare, e per ciò di scrivere. :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai qualche sassolino nella scarpa che ti vuoi togliere, sai dove contattarmi ;-)

      Elimina
  3. Sei carico, mi fa piacere, dopo le ultime preoccupazioni (tua mamma sta bene, adesso, vero?).
    Andrea Arcani simpaticissimo. E anche il mister fumetto scoperto qui da te da poco: a lui puoi permettergli di rubarti la scena. È fantastico! :)
    Per il resto, in bocca al lupo per gli altri progetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo. Sto cercando di far quadrare il tempo disponibile ed è come la proverbiale coperta troppo corta, però ci provo.

      Elimina
  4. Si questo 2016 non è incominciato benissimo, però noi continuiamo ad incrociare le dita.

    RispondiElimina
  5. Io non ho fatto nessun proposito per il mio blogging del 2016, ma dubito che la parola "leggerezza" mi si confarebbe se guardo al genere di post che mi affollano la mente in questo periodo (e che spero di trovare il tempo di concretizzare in corso d'anno). Cercherò di ricorrere a dei post compensativi...
    Sono contento di sapere che bolle qualcosa in pentola per Writerman. E in ogni caso ho trovato il tuo blogging di gennaio davvero di qualità alta nel suo complesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, ma non farci l'abitudine ;-)

      Elimina
  6. Buon blogging per questo 2016, a te e a tutti gli amici che passeranno!
    Mi piacciono sia la leggerezza che il non-programma, spesso ne escono grandi cose! ;)

    RispondiElimina
  7. Io non faccio mai un proposito... meglio, nel mio caso, perché non penso li rispetterei. Ho appena acquistato il tuo 3A investigazioni, a breve lo inizierò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sarò felice di sapere la tua opinione in merito :)

      Elimina
    2. Lo leggo appena finisco quello che sto leggendo al momento, che mi prende ma non abbastanza da divorarlo... ti farò senz'altro sapere :)

      Elimina
  8. Benissimo! Ecco una buona notizia: il ritorno in pista di Arcani! Da questo deduco anche che ti senti pronto ad affrontare situazioni non tanto impegnativo, perciò spero che ti stia mettendo alle spalle tutto il brutto di questi ultimi tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sto aspettando che lei torni a casa. Poi inizierò ;)

      Elimina
  9. Anche l'anno bisesto/funesto finisce Ariano, per fortuna!!!! Ci vogliono ancora 10 mesi ma... finirà! Resistiamo!

    Programmi? Difficilmente ne faccio tanto poi vaanno a ramengo. SE mi viene un'idea scrivo e programmo il post. Tutto lì!

    RispondiElimina
  10. La leggerezza è un obiettivo che perseguo anch'io costantemente e speriamo che questo anno funesto non lo sia poi tanto, io incrocio le dita e vado avanti fischiettando con apparente noncuranza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pure faccio l'indifferente, consapevole che la vita, quando vuole, ti sorprende alle spalle. Ma tant'é, non si può stare sempre sul chi vive.

      Elimina
  11. Un non-programma è pur sempre un programma. Mi chiedo solo se anche i non-programmi, così come i programmi, sono destinati a venir disattesi.

    RispondiElimina
  12. Beato te, hai tante iniziative... spero che il 2016 procede bene...

    RispondiElimina
  13. Arrivo un po' in ritardo a commentare, ma tu hai fatto il non-programma dell'anno a febbraio, quindi... mi sa che siamo sulla stessa barca! Ahaah!

    RispondiElimina