martedì 1 ottobre 2013

Sopravvivenza di coppia - 4

PER LEI: Quelle serate in piazza organizzate dalla pro loco, con l’immancabile palco in cui un cantante dilettante aziona il sintetizzatore con le basi preregistrate di musica tradizionale napoletana e inizia a intonare, mieloso e patetico, “Te vojo bene assai”…
Ecco, non portarci mai lui. Vacci con le tue amiche, con tua madre, ma NON con lui.
Sì, lo so che è una musica così romantica, l’ideale per una coppia… Ma forse non ti rendi conto che lui, se è nato a una latitudine non partenopea, potrebbe non apprezzare…
“Ma a tutti piace la musica napoletana”.
No: piace alle donne (e neanche a tutte). Mentre gli uomini sono una specie diversa, dovresti saperlo.
Niente da fare, ti ostini nella tua idea, ci vai col tuo lui e lo trascini sotto il palco ad ascoltare un’ora di “O sole mio”, “Funiculì funiculà” “Maruzzella” e tutto il resto del repertorio.
E nei giorni successivi ti accorgi che, quando gli presenti quella tua conoscente che fa di cognome Esposito, lui la guarda in modo strano, sospettoso, le stringe la mano quasi con diffidenza.
E poi inizia a fare discorsi bizzarri, sostiene che tutto sommato la Lega Nord su molte cose ha ragione, in edicola chiede ‘La padania’ (“Qui da noi non esce” risponde l’edicolante lasciandolo mezzo deluso). E ti domanda notizie sui tuoi antenati, vuole sapere ogni cosa, soprattutto vuole essere informato di tue eventuali radici, sia pure lontane, in altre regioni, in particolare quelle più meridionali…
Passa una settimana e soprattutto il relativo sabato sera in cui – per fortuna! – non ci sono altre serate con musica napoletana in piazza, e lui ricomincia a essere il solito. Abbandona quegli strani atteggiamenti degli ultimi giorni, non fa più discorsi inusuali.
Insomma, ti sei resa conto che ogni volta che lo trascini a quei romantici concertini partenopei rischi di risvegliare il leghista latente che è in lui?...
E allora, vacci da sola o con le tue amiche, così rendi un utile servizio alla società!

10 commenti:

  1. Forse la situazione da te è differente.. da me sono gli uomini ad amare la musica napoletanta.. Gigi D'Alessio a tutto volume nelle auto di certi buzzurri che ricoprono un buon 32% della popolazione maschile.
    Le donne delle mie parti non amano assolutamente quel genere musicale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trasferisco dalle tue parti immediatamente.

      Elimina
  2. Ma povera stella che serata di tortura!
    La medaglia al valore ci vuiole per una musica così (con tutto il rispetto)

    RispondiElimina
  3. Con tutto il rispetto per la musica tradizionale partenopea... sì, è proprio così.

    RispondiElimina
  4. Per me sono abbastanza romantiche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non sono abbastanza romantico... :-(

      Elimina
    2. allora nemmeno io... :)

      Elimina
  5. E aanche qui mi chiedo: davvero esistono donne a cui piacciono'ste situazioni e questa (non) musica???

    Ok, allora io sono un'aliena…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei un'aliena, hai avuto la fortuna di non crescere in un contesto provinciale.

      Elimina
  6. Ma alle feste estive nei paesi ecc le ho viste tante volte… xò non ho mai effettuato un'analisi demoscopica!

    RispondiElimina