giovedì 18 marzo 2010

Qualche nuovo ebook...

Ho reso disponibile nella mia "vetrina virtuale" su lulu.com i racconti nerdotaku già pubblicati sul blog.
Ho inserito anche un racconto di parecchi anni fa, "Elisa". La storia é minimalista, la narrazione traccia per lo più un ritratto della protagonista. Ricordo che tempo fa, rispondendo a una domanda di Luca sul mio modo di scrivere, avevo fatto presente che seguo fondamentalmente due metodi: racconti costruiti come un meccanismo ben preciso in cui tutto é funzionale alla trama, e racconti incentrati totalmente sul carattere problematico del personaggio principale. "Elisa" appartiene al secondo genere. Insieme ad altri due racconti analoghi li ho inseriti in una piccola raccolta intitolata "Disagi".
A chiunque fosse interessato, buona lettura.

EDIT: EBOOK IN REVISIONE - AL MOMENTO NON DISPONIBILE

4 commenti:

  1. Beato te che hai racconti da pubblicare. Io non ho idee e neanche tanta concentrazione. Quello che ho provato a scrivere non mi soddisfa quasi per niente (poi te li mando). Non ho idee neanche per il romanzo a due, scusa se non ti ho ancora risposto.
    Scarico Elisa e leggo. Ti faccio sapere in pvt cosa ne penso.

    RispondiElimina
  2. Il problema é che ciò che scrivo sembra non interessare agli editori, e neppure ad amici a parenti...
    Poi magari farò un post apposito sull'argomento, ma sto valutando di prendere decisioni drastiche.

    RispondiElimina
  3. Ma nooo, quali decisioni?

    RispondiElimina
  4. Stavo pensando di mollare tutto. In fondo mi sto rendendo conto che non sono un granché a scrivere.
    Che ce ne sono migliaia che sanno scrivere più o meno come me.
    Forse il mio é un equivoco di fondo: siccome tutti si sono sempre rivolti a me per scrivere i loro temi a scuola, la loro tesi di laurea, persino le lettere di disdetta a Sky, mi sono convinto di saper scrivere bene. E in effetti so farlo ottimamente per quanto riguarda corrispondenza commerciale, fax, presentazioni, etc.
    Però questo non implica che io abbia un'abilità letteraria speciale... Mi ero illuso che questo fosse il mio talento biblico e volevo farlo fruttare, ma forse il talento é solo quello di saper redigere una buona lettera di presentazione per la ditta o un sollecito di pagamento pungente ma non troppo aggressivo...

    RispondiElimina