martedì 17 luglio 2018

San Martino della Battaglia

Capita talvolta di scoprire dei siti interessanti laddove si è passati tante volte senza prestare attenzione.
In realtà la Torre commemorativa della battaglia di San Martino del 1859 (Seconda Guerra di Indipendenza) tanto inosservata non passa, infatti l'avevo notata a ogni viaggio verso il lago di Garda meridionale. Però non mi ero mai fermato a visitare il complesso monumentale. Quest'anno per fortuna ho adempiuto al mio dovere patriottico e ho avuto una piacevole sorpresa.
Il museo ospita memorabilia dell'epoca: fucili, divise, bandiere, documenti... e naturalmente cannoni.
Si trova all'interno di un grazioso villino d'epoca.
La vera protagonista però è la torre.
Si sale al suo interno seguendo una scalinata a spirale che rende meno faticosa l'ascesa (comunque da compiere con la dovuta calma ;-) A ogni piano vi sono affreschi con scene di battaglie ed eventi chiave del Risorgimento. Non a caso all'ingresso si viene accolti da Sua Maestà Vittorio Emanuele II.


La torre è in condizioni perfette, assai più ben conservata del mio condominio pur avendo un secolo in più sulle sue mura. Le finestre sono rifinite con deliziose decorazioni tipicamente fin-de-siècle (ecco, visto che dico sempre che mi vedrei bene a vivere in una "torre d'avorio", qui sicuramente ci potrei vivere. Chissà se mi accetterebbero come custode...)
Una volta giunti sulla sommità si gode della veduta della campagna circostante.
A chiudere il trittico monumentale, dopo museo e torre, c'è la cappella che ospita le spoglie terrene dei caduti in battaglia.
É piccola ed estremamente suggestiva per la scelta di esporre i teschi e le ossa dei soldati che hanno perso la vita in una teca che si innalza sino alla parte alta dell'abside, quasi a voler finalmente condurre verso il riposo celeste coloro che qui ebbero in sorte una morte traumatica.
Insomma, come dicevo spesso i luoghi più interessanti da vedere li avevamo a pochi passi di distanza e non ce ne eravamo mai accorti. 
P.S.: questa è stata una piccola emersione dalla pausa estiva, ma farò in modo che ce ne siano altre ;-)

20 commenti:

  1. Belle, tutte belle. Oramai è chiaro che sei un fotografo. Per il mio gusto personale devo dire che mi piace quella della torre. Bravo Ariano.

    RispondiElimina
  2. Bellissime foto e posto da favola, anche solo ammirando le tue foto. Chissà dal vivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso dirti che insieme a mia figlia ho passato una mattinata bellissima, dal vivo è incredibilmente suggestivo.

      Elimina
  3. E'un posto interessante, sopratutto la torre e il panorama sono bellissimi. E' bello scoprire il posto come questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la scoperta inattesa rende il luogo ancora più bello.

      Elimina
  4. La torre è MERAVIGLIOSA! Ci perderei ore a osservarla!!!

    La cappella è un pochetto impressionante! ^^
    Mi è capitato altre volte di vedere cappelle che avevano esposti teschi e, pensare che quella moltitudine di ossa erano persone, mi fa rabbrividire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono stato di mattina, col sole che splendeva, e quei teschi più che mi impressione mi hanno fatto tenerezza. In quella teca ho visto il tentativo dei sopravvissuti di dare la pace a chi in quella battaglia trovò la morte.

      Elimina
  5. Posto meraviglioso. L'ho visitato più volte e ci torno sempre volentieri... Anche perché proprio di fronte c'è un agriturismo con i controfiocchi :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è poco da fare, tu arrivi sempre prima degli altri. Sei in anticipo sui tempi :-D

      Elimina
  6. Anche a me viene in mente solo quando ci passo in autostrada! A questo punto è diventata una gita d'obbligo.. magari già nelle prossime settimane.

    RispondiElimina
  7. Cosa aspetti a inviare il curriculum? Che poi potresti anche cambiare il nome del blog in "Il guardAriano della torre" ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi quasi un tentativo lo faccio... :-D

      Elimina
  8. Bellissimo posto e bellissime foto, hai ragione spesso abbiamo vicino dei posti che vale la pena visitare e ce li abbiamo a due passi da dove viviamo. Anch'io sono stata di recente in un bel posto in Emilia Romagna che non avevo mai considerato...

    RispondiElimina
  9. Splendide foto, ti auguro davvero di diventare il custode di quella torre.

    RispondiElimina
  10. Bel post Ariano!
    SE penso alle volte in cuii sono andata a Arco di Trento costeggiando tutto il Garda e non ci siamo mai fermati... uff

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono di posti da vedere lungo il lago, è davvero una zona stupenda.

      Elimina