lunedì 20 giugno 2022

Yumi & Nana - Carriera (1)

 


26 commenti:

  1. Ingiustizia, vero, anche se qualcuno potrebbe "acutamente" osservare che un po' è anche per "colpa della Signorina Nakamura. Si fosse laureata... Poi però sorge il dubbio e cioè le avrebbero offerto lo stesso il posto come Capo Area se fosse stata laurea a e quindi da dover foraggiare con più denaro mensile?

    RispondiElimina
  2. C’è sempre il rovescio della medaglia...non so se diventare capo area (peraltro con pagamento inferiore) sia davvero conveniente, gli oneri di un capo sono sempre piuttosto gravosi, ma bisogna vedere se comunque la differenza di stipendio vale comunque la pena. Giulia Mancini ( non riesco a commentare con il mio account Google...)

    RispondiElimina
  3. E ti pareva che qualcuno facesse una cosa senza tornaconto XD

    RispondiElimina
  4. Mai volare troppo alti con l'immaginazione... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto quando lo spunto di partenza lo fornisce un manager interessato solo a utili e profitti :-D

      Elimina
  5. Quando la franchezza mortifica la botta di orgoglio!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una franchezza effettivamente sin troppo "pesante" per chi la deve subire :-D

      Elimina
  6. Raccogliamo solo la parte positiva, cioè che considera le sue capacità elevate.

    RispondiElimina
  7. Buone capacità minimo costo. Niente di nuovo sotto il sole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, le ditte vogliono ottenere il massimo risultato col minimo sforzo... infatti la fatica grossa la lasciano tutta al dipendente...

      Elimina
  8. Figurati se non c’era l’interesse personale … come distruggere i sogni, ormai è quasi sempre così. Povera Yumi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il capitalismo: l'unica cosa che conta è il profitto. Quello dell'azienda, ovvio. I dipendenti invece possono anche campare con due spicci...

      Elimina
  9. Nella realtà questo non è assolutamente vero. Non è detto che l'avere una laurea garantisca un trattamento economico superiore (anzi) e la laurea impedisce l'accesso a lavori ritenuti di più bassa levatura (in tanti arrivano persino a nascondere di essere laureati sul CV).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente dipende dalla singola figura professionale, comunque una volta mi successe effettivamente la seconda cosa che dici quando consegnai il curriculum, lo guardarono e mi dissero: noi non prendiamo laureati...

      Elimina
  10. Se fosse stata laureata le sarebbe mancata l'esperienza e di conseguenza stipendio più basso. Non se ne esce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ha scritto qualcuno in modo umoristico ormai le aziende seguono una logica tipo: "cercasi lavoratore max 25 anni con 30 anni di esperienza nel settore per essere inserito come apprendista" :-D

      Elimina
  11. Quando ti avvicina il dirigente, bisogna stare all'erta...

    RispondiElimina
  12. E' meglio non accettarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti. Ma c'è la tentazione del maggior guadagno...

      Elimina