venerdì 11 gennaio 2019

Insomma, si riparte

In effetti il blog era già ripartito. A fare gli onori di casa sono state Yumi e Nana, due ragazze diversamente belle che saranno le vere padrone del blog nel corso del 2019.
Però la voce del blogger non scomparirà, ogni tanto mi farò vivo ;-)
I miei obiettivi per il nuovo anno sono - almeno per ora - interamente fumettistici. Non voglio dire che non mi cimenterò più con la scrittura, quella porta rimane sempre aperta. Però al momento attuale sono troppo preso dalla smania di sviscerare tutte le potenzialità del software CoMipo!
Nel dettaglio, conto di far uscire entro la fine di febbraio il terzo volume di Aikawa High School, per poi iniziare la stesura del quarto (per quest'ultimo i tempi saranno forse più lunghi, ho programmato cinque mesi di lavoro anziché due/tre come per i precedenti volumi).
Naturalmente non mancheranno post relativi ad argomenti tipici del blog, né tanto meno i soliti cazzeggiamenti sfoggi di caustico umorismo.
Restate sintonizzati ;-)

19 commenti:

  1. Sono sempre sintonizzata! Riesci sempre a stupire e rinnovarti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno sul web sì, nella vita di tutti i giorni la musica è diversa, ma vabbé, mi accontento ;-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Oh, bentornato Max! Aspettiamo le tue facezie infinitesimali da mesi, non farci attendere oltre, dai!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Però sarò tipo Radio Londra, eh: un notiziario ogni tanto e poi lungo silenzio ;-)

      Elimina
  4. Ti seguo da poco ma sono molto curioso di vedere altri tuoi fumetti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, io li chiamo "collages" perché sono fatti con un software con personaggi, oggetti e scenari in 3D già pronti (che poi ovviamente dispongono di varie possibilità di modifica, così come si possono aggiungere fondali e oggetti 3D personalizzati).
      Non mi permetterei mai di definirmi "fumettista", quello è un titolo che spetta solo a chi sa disegnare.

      Elimina
  5. Risposte
    1. E la ripetizione stanca, è vero. Però bisogna stare attenti: il comico Ettore Petrolini diceva che la vita non è bella se non è "avariata" :-D

      Elimina
    2. Senti che ti dico, Arià: teniamoci una vita bruttina! :D

      Elimina
  6. E chi scappa da qui, Ariano? Io no! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, era la tua ultima chance. E adesso... sarai trascinata nella follia più totale :-D

      Elimina
  7. Bentrovato! Sono molto incuriosita dai tuo fumetti, forse anche perché il vento dell'ispirazione mi porta verso quei lidi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene bene, l'area blogghistico-fumettistica si espande...

      Elimina
  8. Mi troverai qui, i tuoi fumetti sono una delizia!

    RispondiElimina
  9. Bene! Sei già ai nastri di partenza! Io sto tenendo ancora duro, ma tornerò quanto prima...

    RispondiElimina