domenica 26 agosto 2018

L'estate sta finendo

Il titolo del post dice tutto: ho citato il noto tormentone estivo di qualche decennio fa perché, se ricordate il testo, prosegue dicendo: e un anno se ne va. Sto diventando grande, lo sai che non mi va.
Mi riguarda in pieno, considerato che ieri mi sono avvicinato ancor più al traguardo ormai prossimo del mezzo secolo di vita.
E proprio non mi va, credetemi.
Che poi non riesco neppure a capire se posso considerarmi vittima della sindrome di Peter Pan, considerato che nella vita quotidiana ho tutti gli atteggiamenti tipici e il modo di vestire degli uomini di mezza età (con una piccolissima ma importante precisazione: alcuni dicono che ce li avevo anche quando avevo quindici anni).
Però dentro la testa c'è sempre un fluire di pensieri, sogni, immaginazione e idee tali da far concorrenza a un bambino assorto nelle proprie fantasticherie.
Da un certo punto di vista non mi dispiace, considerato che quando mi succede che tale vortice di pensieri inconcludenti si blocca cado nell'estremo opposto: divento apatico, svogliato su tutto, demotivato.
Però mi resta il dubbio: forse non sono mai diventato un adulto maturo e responsabile? Forse non lo diventerò mai?
... Domande troppo serie e intellettuali per il mese di agosto. Io ormai provo diffidenza estrema verso gli eccessi di cerebralismo, anche se a volte io stesso vi sono sprofondato in modo compiaciuto.
E niente, meglio restare sul semplice. La canzoncina dei Righeira anziché una citazione colta, un post breve e confuso al posto di una lunga e dettagliata relazione sul mio stato d'animo di uomo invecchiante.
Con la speranza - che è quasi una certezza - che già da domani sarò nuovamente assorto in oziosi cazzeggi da bimbo mai cresciuto.

22 commenti:

  1. Cosa vuoi che sia mezzo secolo, la vita comincia a 50 anni (lo dicono sempre quelli che non vogliono mandarci in pensione!)
    Io credo che tutti conservano dentro l'anima da bambino ed è una fortuna, soprattutto per i "creativi" come noi scribacchini. Sai che anche a me dicevano a vent'anni ero troppo seria ed ero già vecchia... salvo dirmi adesso che sembro sempre una ragazzina (chissà quale versione è vera). Comunque l'estate sta finendo e un anno se ne va e settembre è sempre il mese dei ripensamenti sugli anni e sull'età, dopo l'estate porta il dono usato della perplessità (citazione di Guccini da La canzone dei 12 mesi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove è la verità, nati già maturi o eterni bambini? Forse entrambe le cose...

      Elimina
  2. Prima di tutto, se ho capito bene ieri stato il tuo compleanno e quindi... A U G U R I !!
    Poi, 50? E chi se li ricorda più! Fra tre stazioni il capotreno griderà stazione di 60!!!!!
    Immagina un po'

    Per finire, invecchiare è fisiologico. Restare giovani dentro non è da tutti! Ma quanto mi piace!
    Continua così, Ariano Peter Pan

    RispondiElimina
  3. Auguri di buon compleanno. Difficile crescere per tutti: troppe responsabilità. Comunque ti ci vedo un po' Peter Pan. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il problema è che io invecchio davvero e oltre tutto non so neppure volare ;-)

      Elimina
  4. Oggi a 50 anni si è ancora vivi e vogliosi di scoprire la vita, ecco perché ti sembra di avere la sindrome da Peter Pan.

    RispondiElimina
  5. Cosa vuoi che sia mezzo secolo... Ne riparliamo tra un paio di secoli, dai, ora è troppo presto per pensare a certe cose ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi dai per certo che a breve inventeranno la pillola dell'immortalità :-D

      Elimina
  6. "giovane dentro" come si dice spesso!
    Io non riuscirò mai a immaginarti cinquantenne.. sappilo!
    Per me sei sempre il ragazzo scribacchino!

    Auguroni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto i migliori auguri possibili.
      (p.s.: hai un caffè pagato ;-)

      Elimina
  7. Apatici, svogliati, demotivati: tranquillo, è tutto perfettamente nella norma. Buon compleanno!

    RispondiElimina
  8. Auguri Ariano! Niente paura per l'età che avanza, la scrittura e gli interessi che hai, sono quelli di un eterno giovane;)

    RispondiElimina
  9. Buon compleanno!
    Spero che tu non cambi mai!

    RispondiElimina
  10. Sono bilanci del tutto normali. Io varcherò quel traguardo fra tre anni, sento che si sta avvicinando pericolosamente, non posso credere che avrò 50 anni, ma tant'è.
    Auguri intanto per quelli compiuti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ne mancano solo due e già sento il fiato del mezzo secolo già sul collo.
      Grazie per gli auguri :-)

      Elimina
  11. Alla fine dell'estate si diventa sentimentale...

    RispondiElimina