mercoledì 15 settembre 2010

Per chiudere il discorso 'ioscrittore'

Ho potuto leggere i giudizi dei partecipanti sul mio romanzo completo (e non solo l'incipit). Per la cronaca si trattava de "L'ultimo libro del maestro", che infatti ora è nuovamente disponibile per il download nella pagina degli scritti storico-fantastici.
Devo riconoscere che i giudizi sono risultati utili, nel senso che certe osservazioni ricorrenti mi hanno fatto capire quali erano i punti che proprio non andavano bene, e che dovrei assolutamente rivedere e correggere. Al momento non ho il giusto grado di entusiasmo per rimetterci mano, comunque mi ha fatto piacere constatare che ho ricevuto recensioni anche positive. Non sto a riportarle nel dettaglio, ma su un totale di 18 letture ho ricevuto 11 valutazioni positive, tra cui due 9 e cinque 8.
Insomma, sicuramente non sarò mai così bravo da essere pubblicato, però questi voti mi fanno pensare che forse, tutto sommato, quel minimo sindacale di attitudine alla scrittura potrei avercelo davvero, e non è solo una mia illusione.
Una motivazione che ritengo sufficiente per scrivere ancora, e per continuare a rendere i miei scritti disponibili sul blog sperando che siano letti (e magari apprezzati) da qualche internauta di passaggio.

3 commenti:

  1. Scaricato:-)
    Ora lo leggo con calma:-)

    RispondiElimina
  2. Ho letto 'L'ultimo libro' appena reso disponibile e devo dire che ho avuto un po' di difficoltà a seguirlo, non perché ci fosse qualcosa che non andasse. E' un lavoro che va avanti con la sinuosità di un serpente (o un dragone, per restare in ambito orientale) e se non riesci ad entrare nel movimento della scrittura e della narrazione sin dall'inizio, non hai altri momenti per farlo. E' comunque un buon lavoro, uno di quelli che mi sono ripromesso di rileggere appena possibile. Da cultore dei I Ching, ti devo poi dire che sei perfettamente riuscito nell'intento di scrivere una storia che avesse il loro stesso movimento.
    Temistocle

    RispondiElimina
  3. @ Ferruccio: attendo con piacere un tuo giudizio
    @ Tim: è un romanzo, con una certa lunghezza standard e quindi con la necessità di leggerlo con continuità. Purtroppo il limite della lettura tramite pc è proprio questo, non ti permette di essere continuo. Io sto ovviando usando Mobipocket e il palmare, ne ho parlato anche in un post che puoi trovare a questo link:
    http://arianogeta.blogspot.com/2010/04/e-reading.html
    Comunque prenditi tutto il tempo necessario ;)

    RispondiElimina