giovedì 27 luglio 2017

La favola del post non scritto per mancanza di idee

C’era una volta un blogger a corto di idee che, dopo aver trascorso tanto tempo a pubblicare post, all’improvviso non sapeva più di cosa parlare.
La sua mamma gli disse: “Porta dei biscotti alla nonna e magari ti tornerà l’ispirazione, ma mentre passi per il bosco non fermarti a parlare col lupo cattivo! É molto infido e pericoloso!”
Il blogger si incamminò verso la casa di sua nonna e lungo il sentiero incontrò proprio il lupo. La mamma gli aveva proibito di rivolgergli la parola, ma il blogger era alla disperata ricerca di idee per un buon post, perciò gli venne in mente che avrebbe potuto scriverne uno proprio su quella bestia, qualcosa tipo: “Lui mi inseguiva feroce e rabbioso, ma io sono riuscito a sfuggire alle sue avide grinfie... etc. etc.”.
Però la bestia non era affatto feroce. Anzi, si presentò educatamente e invitò il blogger al bar a prendere un caffè insieme.
Dopo qualche minuto era sorta una bella confidenza. Il blogger aprì il proprio cuore e spiegò al lupo che era assai crucciato per l’incapacità di trovare uno spunto interessante per il post settimanale del suo blog.
“Posso darti qualche suggerimento”, spiegò la belva mentre continuava a sorseggiare caffè. “Per creare interesse non c’è niente di meglio del sesso: ti inventi una storia erotica da paura che ti sarebbe capitata nel fine settimana, piazzi un bel titolo click-baiting e magari ci metti pure un'immagine di repertorio con una signorina mezza nuda. Vedrai che raddoppi i contatti! Oppure”, continuò il lupo con lo sguardo ammiccante “visto che anch'io ho un blog, possiamo simulare una bella polemica a distanza: tu mi accusi di aver plagiato un tuo racconto e io ti rispondo per le rime; andiamo avanti per qualche giorno finché io annuncio che modificherò la storia che ho scritto pur di non sentire più le tue lamentele e tu a tua volta annunci che ritiri la querela che in effetti non avevi neppure sporto. Effetto pubblicità garantito per entrambi!”
Il blogger cominciò a capire perché la mamma si era raccomandata di non dare confidenza al lupo. Fedele alla sua nomina di bravo ragazzo, rispose che lui aveva dei principi morali in cui credeva profondamente e non avrebbe mai potuto ricorrere a quei suggerimenti perché erano eticamente disonesti.
Il lupo commentò: “Sei proprio un coglione e rimarrai per sempre un perdente!”
Il blogger uscì dal bar e portò i biscotti a sua nonna compiendo il proprio dovere.
Quella sera però dovette ammettere che il lupo aveva ragione, perché in effetti il giorno seguente non sapeva proprio cosa scrivere. Alla fine non trovò niente di meglio da fare che dire la verità, così il giorno 27 luglio 2017 pubblicò il seguente messaggio:
Mi spiace ma non ho nessuna cosa interessante da dire.


(n.b.: questo post fa parte del progetto "riciclaggio di vecchi post scritti quando praticamente nessuno degli attuali lettori seguiva questo blog" ;-)

28 commenti:

  1. Non avrai nulla da dichiarare, ma hai trovato un modo simpatico per dirlo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una non-dichiarazione, praticamente :-D

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. E la sai quella del blogger che doveva assolutamente scrivere un post entro la mezzanotte e nella fretta di tornare a casa perse anche una scarpa per strada?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Perché non la scrivi tu? XD

      Elimina
    2. Non ho tempo, sono in largo arretrato con i post anche questo mese ;)

      Elimina
  4. Idea notevole, altroche mancanza di idee!
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho riempito di parole il vuoto di idee :-D

      Elimina
  5. Certe volte basta scrivere solo per il gusto di divertirsi a mescolare idee già esistenti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, dopo migliaia di anni di storia le idee penso che ormai siano tutte in qualche modo già esistenti ^_^

      Elimina
  6. Bellissimo post.. queste tue non idee iniziano a piacermi!

    Il lupo sa come gira il mondo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come diceva il ritornello di una canzone di Lucio Dalla "Attenti al lupo!" :-D

      Elimina
  7. 😂😂😂😂😂😂😂 bella mancanza di idee! Mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi farò mancare le idee più spesso :-D

      Elimina
  8. Una bella rivisitazione in chiave moderna di cappuccetto rosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I famosi pericoli della blogosfera :-D

      Elimina
  9. Eh, beh, il lupo la fa facile, ha un brand che praticamente si vende da solo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fratelli Grimm sono stati ottimi agenti pubblicitari ;-)

      Elimina
  10. A volte invidio le persone come questo lupo...

    RispondiElimina
  11. Ma questo post è fantastico! La favola del blogger cappuccetto rosso e del blogger lupo cattivo, sei troppo simpatico Ariano :-)

    RispondiElimina
  12. Un esempio di come il non aver nulla da dire può sortire l'esatto effetto opposto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere però coincide col nulla da dire nel senso letterale del termine...

      Elimina
  13. Simpatica la rivisitazione 2.0 di Cappuccetto, hai pensato a un seguito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la prossima volta spero solo di avere "qualcosa di interessante da dire" ;-)

      Elimina
  14. Arrivo in ritardo a commentare, ma arrivo! Certo che se tutti i blogger privi di idee sfornassero post come questi... Ma questo è un lupo esperto di marketing o sbaglio? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha un certo talento, bisogna riconoscerglielo ;-)

      Elimina